Lo sai cos’è lo Squirting o eiaculazione femminile?

Tradotto in italiano lo Squirting equivarrebbe all’eiaculazione femminile.. Lo squirting  o eiaculazione femminile accade nel momento in cui alcune donne, in prossimità della fase orgasmica, eiaculano un fluido lattiginoso, trasparente simile a quello maschile, che pur non avendo nulla a che vedere con la naturale lubrificazione che secernono le ghiandole del Bartolini, durante il processo d’eccitazione e vascolarizzazione sessuale della donna, resta un fenomeno poco conoscuto e spesso molto inquietante per le donne.

 L’eiaculazione femminile è l’espulsione all’esterno di liquido (secrezioni della prostata femminile) dall’uretra e dai condotti parauretrali. Le donne, in realtà poche, che hanno una forte e abbondante espulsione di questi liquidi si narra avrebbero contrazioni muscolari e orgasmi più intensi rispetto alle donne che non squirtano/eiaculano, ma dal punto di vista fisiologico questa affermazione non ha nessuna base scientifica.

L’orgasmo è una intensa sensazione di piacere, scatenata dalla stimolazione dei recettori nervosi presenti negli organi erettili, nelle donne la clitoride, le piccole labbra, i bulbi del vestibolo e negli uomini, il pene. Le contrazioni dei muscoli perineali sono una conseguenza dell’orgasmo e come è noto possono essere rinforzate con gli esercizi di Kegel.

Pur lasciandosi andare, le donne, possono non ottenere orgasmi più intensi con lo squirting, L’espulsione di urina all’orgasmo non ha nessuna correlazione con l’intensità dell’orgasmo femminile.

Lo squirting o eiaculazione femminile può non avvenire nel momento dell’orgasmo, come per l ‘uomo, di solito si verifica nella fase precedente, ed ha luogo nel corso dell’eccitazione.

Alcune donne riferiscono di “eiaculare” durante l’orgasmo; nella donna durante l’eccitazione e all’orgasmo c’è una secrezione dalle ghiandole dell’uretra e della prostata femminile. Molte donne non se ne accorgono perché esce senza “schizzare”. Tale secrezione, anche se evidente è normale e deve non destare alcuna preoccupazione.

Lo Squirting dunque altro non è che un fluido trasparente formato prevalentemente da liquido prostatico, glucosio e in minima parte urina. La quantità e la forza con cui viene espulso il liquido all’esterno non ha relazione con l’intensità dell’orgasmo. Ci sono molte donne che hanno orgasmi intensi e prolungati senza perdere urina o con una scarsa secrezione uretrale.

Il termine “emissione femminile” sarebbe più corretto di eiaculazione femminile, infatti l’eiaculazione è una prerogativa della risposta sessuale maschile, in quanto corrisponde alla fase di emissione del liquido seminale nell’uretra prostatica.

Nello Squirting che cosa eiaculano le donne?

Lo Squirting  o eiaculazione femminile trattasi di un fluido “tabù”, la cui esistenza è stata a lungo discussa dagli esperti.
Il primo a parlarne nel 1950 fu Ernst Grafenberg, lo scienziato tedesco che avrebbe individuato il punto G (la radice del clitoride situata a circa 2,5 cm all’interno della parete anteriore della vagina, su cui si dice tutto e il contrario di tutto), ma la scoperta definitiva è stata della sessuologa Beverly Whipple nel 1981.
Circa il 10% delle donne rilascia questo fluido composto prevalentemente da una miscela di liquido prostatico, glucosio e urina (in minima quantità) prodotto dalle ghiandole di Skene (o “prostata femminile”), situate nella parete anteriore della vagina, non visibili a occhio nudo; è stato dimostrato che le donne che eiaculano hanno le pareti vaginali più spesse.
E’ un falso mito, che durante l’eiaculazione femminile le donne emettano grandi quantità di liquido.
Secondo alcune ricerche scientifiche la quantità di eiaculato emesso non riempie una tazzina di caffè.

Lo Squirting o eiaculazione femminile riguarda tutte le donne?

Lo Squirting o eiaculazione femminile è un fenomeno che riguarda soltanto una minoranza delle donne.
La sua esatta incidenza nella popolazione femminile è incerta, essendo sempre molto difficile  intervistare le donne su questo aspetto della sessualità. Alla base di tale incertezza c’è il fatto che le donne trovano imbarazzante l’argomento e spesso preferiscono non rispondere al riguardo.

Infatti la maggior parte delle donne ritiene l’eiaculazione femminile un fenomeno estremamente imbarazzante, perché si sentono così l’equiparate all’uomo e temono possa disturbare la sessualità di coppia, sebbene questo punto di vista tenda a scontrarsi con quanto gli uomini effettivamente pensano.La popolazione maschile, al contrario, coglie  nell’eiaculazione femminile della partner, un attestato della loro virilità e delle loro capacità sessuali, perciò i maschi ne vanno orgogliosi, sentendosi maschi alfa.

 

Pin It on Pinterest

Share This
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi