Disturbi del sonno Insonnia

Il termine insonnia deriva dal latino “insomnia” e indica la mancanza di sogni; più precisamente è la mancanza del sonno REM – da Rapid Eye Movements, cioè movimenti oculari rapidi – e indica i periodi in cui il soggetto dormendo sogna.

Ai periodi ripetuti di sogno – durante il sonno – si deve la sensazione di riposo e di benessere che si ricava dormendo.
L’insonnia di solito viene percepita dal soggetto nel momento in cui dorme poco e male o avverte che il proprio sonno è scarso e insufficiente.

L’insonnia colpisce il 40% della popolazione con ripercussioni nell’arco della giornata sul benessere personale: sulla vita lavorativa e produttiva, sull’energia personale e sulla gioia di vivere.

Non è considerata una malattia bensì un sintomo che rivela altre condizioni patologiche fisiche, e più frequentemente psichiche, e modificati equilibri ambientali che si ripercuotono sulla persona che somatizza.

I Disturbi del Sonno sono dovuti all’alterazione del ritmo sonno-veglia, nonché alla qualità del sonno, da cui deriva un forte disagio per la persona, poiché producono: spossatezza, difficoltà di concentrazione e irritabilità.

Si possono verificare diversi tipi di insonnia.
Insonnia transitoria con episodi isolati che compaiono in momenti difficili e stressanti della vita e si risolvono spontaneamente.
Insonnia cronica quando si protrae insistentemente.

Insonnia iniziale si determina quando il soggetto fatica ad addormentarsi.
Insonnia centrale si configura quando il sonno è caratterizzato da ripetuti e frequenti risvegli.
Insonnia terminale si verifica nei costanti risvegli all’alba e con l’impossibilità di riprendere il sonno.
Insonnia tardiva compare invece all’alba nel risveglio mattutino precoce.

Insonnia soggettiva è la sensazione di dormire poco o male, nonostante la persona riferisca di dormire regolarmente sul piano del reale. In questo caso sono i pensieri che affollano la mente insieme alla tensione fisica e muscolare responsabile del disturbo sopracitato.
Il sintomo in questo caso si comporta come un campanello di allarme, rivelatore di un disagio psichico più profondo che chiede di essere indagato.

Rimedi

Da sempre questi disturbi vengono trattati con la Psicoterapia che si rivela efficace e risolutiva, escludendo l’uso di psicofarmaci o di sonniferi, autentici palliativi che non trattano il disturbo a monte.

Nel trattamento dell’insonnia utilizzo la Psicoterapia analitica che si avvale della parola, la così detta “talking cure”.

Per l’insonnia le cure vengono condotte da uno Psicoterapeuta esperto e ben formato, che lavora analiticamente con sensazioni, emozioni, immagini, associazioni sommerse nell’inconscio, fondamentale per rendere cosciente il disagio inconscio delle persone, utilizzando tecniche di rilassamento e l’immaginazione guidata.

Articolo correlati dal Blog

Insonnia: come allontanare i cattivi pensieri che impediscono il sonno

Insonnia: la vita moderna ci impone ritmi stressanti responsabile di un’ accumolo di tensione sempre maggiore  e difficile da metabolizzare, che ingorga la nostra mente riempiendola di cattivi pensieri.

Leggi l’articolo …

Lo stress e i suoi sintomi: insonnia, ansia, panico

Lo stress, questa parola utilizzata ovunque per indicare uno stato di affaticamento o di dèbàcle, è un termine ormai troppo in uso,  inflazionato e deprivato del suo autentico significato.

Leggi l’articolo …

Il dondolio concilia il sonno

Il dondolio concilia il sonno, può accadere a chiunque di addormentarsi, pur non volendolo, su un’amaca, cullati da un dolce movimento, facendo l’esperienza potente che il movimento oscillatorio ha sulla rapidità dell’addormentamento.

Leggi l’articolo …

Più sonno, più sesso

Ricerche scientifiche recenti affermano che una profilassi del sonno allieva le problematiche legate al sesso, così come il sesso aiuta chi soffre di disturbi del sonno.

Leggi l’articolo …

Pin It on Pinterest

Share This
WhatsApp chat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi