Le fantasie erotiche o sessuali sono estremamente utili, perché oltre che al soggetto, forniscono al terapeuta una tecnica per conoscere il tipo di erotismo e il mezzo per osservare i meccanismi dell’ eccitazione sessuale.

Creando le proprie immagini sessuali la persona ha la sensazione di alleggerirsi dall’ansia prodotta dai desideri sessuali di cui ha vergogna.

Il fantasma erotico è una rappresentazione mentale cosciente, frutto della propria fantasia, sprigiona piacere e provoca eccitazione genitale, esso funziona come una zona erogena dentro la mente/psiche

I fantasmi erotici, scaturiscono dalle prime sensazioni erotiche infantili o puberali che, una volta costruite nella mente, conservano nel corso degli anni il loro vigore.

A questi fantasmi se ne aggiungono nel corso della vita altri d’esistenza più breve, che fluiscono da stimoli quotidiani.

Il fantasma erotico colma una mancanza psico-affettiva, contribuisce a risvegliare e attivare l‘eccitazione erotica e ha il potere di scatenare una risposta orgasmica.

Permette di soddisfare desideri erotici irrealizzabili: corregge una realtà inappagante, permettendo di sopportare le costrizioni del reale. Offre un’illusione di libertà e nutre la speranza; svolge una funzione difensiva, ripara una ferita narcisistica, ristabilendo temporaneamente la stima di Sè.

Il fantasma può assumere un carattere ossessivo e diventare un’idea fissa, come nell’erotomania, riduce il pudore relazionale e aiuta a de-sentimentalizzare l’incontro sessuale, producendo maggior erotismo nella coppia.

Una donna, più lenta a reagire del proprio partner, può ricorrere al proprio immaginario per accelerare l’eccitazione sessualeo la risposta orgasmica.

Dall’esperienza maturata sulla sessualità di coppia a Lucca e Livorno, posso affermare che nelle relazioni con evidenti segni di stanchezza, spesso è proprio il fantasma erotico che supplisce a situazioni scarsamente eccitanti, dando l’illusione della novità: ravviva l’eccitazione.

Il fantasma erotico attiva il desiderio

Fantasie erotiche e fantasmi nella sessualità di coppia sono al riparo dalla monotonia, poiché i desideri che li muovono non sono mai pienamente soddisfatti: “solo la realtà può appagare il desiderio”.
Il fantasma trae la propria forza da un contenuto sessuale esplicito, ma la fantasia che si presenta al soggetto può anche essere neutra, non sessuale.

Il fantasma appare furtivamente come un’immagine lampo, oppure molte immagini possono concatenarsi l’una all’altra.

I personaggi fantastici possono essere creazioni della mente, così come il fantasma può confondersi con il ricordo di un’esperienza sessuale che conserva un valore eccitante.

Il protagonista del fantasma erotico può far parte del teatro sessuale o identificarsi con qualche personaggio della fantasia, ma può anche essere uno spettatore passivo.

Il fantasma erotico esprime un suo rituale, condizione indispensabile all’auto-erotizzazione, fino a diventare talvolta un vero “feticcio”, adorando un’immagine nelle sue sequenze fisse che si riproducono senza mai cambiare.

Pin It on Pinterest

Share This
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi